Il Team 80 gioca alla pari ed esce tra gli applausi nonostante la sconfitta con la capolista Offida

Si ferma a 7 la striscia di vittorie consecutive del Team 80 che casa di fronte alla capolista Offida, squadra che si dimostra veramente ben attrezzata ed equilibrata in tutti i fondamentali, mettendo in luce una palleggiatrice di alto livello come Tatiana Capriotti ed ottenendo buone risposte da tutte le sue attaccanti, buona prova delle ex Calisti e Pamic. Nonostante la sconfitta però, il pubblico si è divertito, il Team 80 è uscito tra gli applausi, per 2/3 del match ha giocato alla pari e tenuto testa alla formazione ospite con una Cecco in gran spolvero e una buona incisività di Parodi e Fabbri, peccato per qualche disattenzione in difesa e per il vantaggio di + 5 e + 3 rispettivamente sprecati nel secondo e terzo set. Nell’ultimo parziale ha avuto a disposizione anche un setpoint non concretizzato. La squadra di Pasini di fronte alla capolista ha dimostrato che se la può giocare con tutti e che potrà recitare un ruolo importante anche in questa poule promozione. 25/19, 25/21, 27/25 i parziali in favore delle ascolane, significativa la loro incontenibili esultanza a fine partita, a dimostrazione del rispetto che si è ormai conquistato il Team 80 tra le avversarie.

Le migliori 6 Trofeo Marchevolley: Capriotti, Bastianutto, Cecco, Pamic, Aliberti, Parodi

 

Sabato poco fortunato per i colori Team 80, vista anche la sconfitta all’esordio nella fase playoff della 1^ Divisione impegnata in un match sulla carta molto complicato in casa della squadra che partiva con la miglior classifica, la Cope Cesaroni Acqualagna che si è imposta nettamente 25/15, 25/13, 25/11.

 

Ha lottato e si è aggiudicata un set invece la 2^ Divisione sul campo dell’Adriatica Fano cedendo però in 4 set a completamento di una giornata poco felice. 25/19, 25/18, 17/25, 25/15 il punteggio in favore delle padrone di casa.