Seconda Divisione combatte alla pari fino al tiebreak con la Mercatinese terza forza del campionato

Una serata che poteva diventare un'impresa per le giovanissime ragazze di Patrizia Bacchini che si trovavano di fronte alla Mercatinese, terza forza del campionato, in piena lotta playoff, anzi praticamente da ieri sera con la certezza seppur non ancora matematica di disputarli ma formazione che evidentemente soffre lo spirito battagliero e la proverbiale "rogna" di cui sono dotate le squadre di coach Patti. Ma mezza impresalo è, perchè per la prima volta in stagione l'Under 14 conquista un punto nel Campionato di Seconda Divisione contro una formazione che staziona in zona playoff. Le premesse c'erano perchè da tempo si erano visti parziali ben giocati e persi per dettagli contro formazioni di alta classifica. Eppure la partenza è stata da dimenticare, l'infortunio alla vigilia di Giorgia Fronzoni, finale di stagione a rischio per lei, Patrizia Bacchini è costretta a cambiare formazione e rotazione e lancia Gaia Muccioli all'esordio stagionale. Il primo set è la fiera degli errori e degli orrori da una parte e dell'altra, ne fanno meno le ospiti che si impongono 25/19. Nel cambio campo scatta qualcosa nelle testa delle ragazzine del Team 80 che conducono con sicurezza tutto il secondo parziale aggiudicandoselo 25/21 e rintuzzando il tentativo di rientro delle ospiti. Il terzo è combattutissimo ed avvincente ed è qui che poteva nascere il capolavoro del Team 80 che si meriterebbe il parziale dimostrando una forza mentale non comune a questa età, cercando di andare anche oltre gli errori e restando sempre in partita; qualche errore di troppo trascina il set ai vantaggio dove si fa valere la maggiore esperienza delle ospiti che se lo aggiudicano 26/24. Probabilmente qui, a questo punto tutti si pensava che la Mercatinese potesse chiudere in quattro set, ma forse è qui che nasce un altro capolavoro mentale prima ancora che tecnico delle ragazzine del Team 80 che ripartono determinate, senza accusare il colp del set perso in rimonta ai vantaggi e conducono senza problemi fino al 25/17. Il tiebreak è equilibrato fino al cambio di campo,poi scivola via in direzione delle ospiti che trovano una maggiore fluidità di gioco a far da contraltare a qualche disattenzione nel campo gabiccese, si chiude 15/9 con rammarico per la sconfitta, ma forse escono dal campo più contente le ragazze di Patrizia Bacchini, consapevoli che il punto conquistato potrebbe essere decisivo per la salvezza.